Vai al contenuto

Buoni e Cattivi

In questo ultimo periodo dell'anno stiamo assistendo ad una escalation di attacchi informatici, con particolare riguardo al fenomeno del RANSOMWARE.

I sistemi informatici di molte Aziende, ma anche di Ospedali o addirittura di intere Città sono stati bloccati da quelli che la stampa generalista chiama "attacchi HACKER".

I sistemi informatici di una importante Multiutility come IREN sono stati messi fuori uso per un paio di settimane.
L'Ospedale di Erba ha visto "sparire" 35 mila immagini radiografiche digitalizzate dai propri sistemi.
Le Cantine Ferrari hanno dovuto mettere fuori linea alcuni dei loro sistemi ed isolare tutte le comunicazioni telematiche verso l'esterno per due giorni a causa di un attacco.
La Città di New Orleans ha dichiarato lo stato di emergenza a causa di un attacco informatico.

Colpa degli HACKER...

I media parlano di "attacchi HACKER", creando una notevole confusione di termini.

In realtà gli HACKER non hanno nulla a che fare con questi criminali informatici che operano con il chiaro intento di danneggiare le infrastrutture IT per ricattare le Aziende ed ottenere il pagamento di un riscatto.

L'HACKER è prima di tutto un ricercatore esperto di reti e sistemi informatici che indaga sul loro funzionamento.

La definizione del termine "HACKER" (v. RFC 1983 - Internet Users' Glossary) parla di «una persona che si diletta ad avere una comprensione intima del funzionamento interno di un sistema, in particolare dei computer e delle reti di computer.»

Quindi gli HACKER sono Buoni o Cattivi ?

«Il mio crimine è la curiosità» si legge nell'Hacker Manifesto del lontano 1986.

Anche se in genere un Hacker, quando scopre una vulnerabilità all'interno di un sistema, ne informa il proprietario in modo che questi possa prendere i necessari provvedimenti (secondo il principio della responsible disclosure), non tutti purtroppo gradiscono che qualcuno vada a curiosare nei propri sistemi, anche se a fin di bene.

Accade quindi che anche un "Hacker etico" venga denunciato per accesso abusivo ad un sistema informatico, come è successo di recente a Catania.
Per fortuna, in questo caso, il Giudice per le Indagini Preliminari ha rilevato che le azioni compiute sono state condotte nel rispetto della metodologia della divulgazione responsabile ed ha archiviato il procedimento penale.

Significativo è anche il caso accaduto nel 2017 relativo alla Piattaforma Rousseau del MoVimento 5 Stelle, in cui un ventisettenne studente di matematica (l'Hacker etico Evariste Gal0is) avendo scoperto numerose falle di sicurezza nel sistema, le aveva immediatamente comunicate al Gestore della Piattaforma.
Successivamente la Piattaforma fu attaccata da un criminale informatico che si faceva chiamare Rogue0 e fu sottratto un vasto database di password, indirizzi mail e numeri di telefono degli iscritti. 
A finire nei guai però fu solo Evariste Gal0is, denunciato dall’Associazione Rousseau che, solamente dopo due anni, ha riconosciuto l'errore ed ha ritirato la querela.

Nel frattempo, in Azienda...

Succede che gli Utenti non prestano attenzione alle precauzioni indicate nelle Security Policy e diventano così incosapevolmente COMPLICI di questi attacchi informatici.

L'ansia di cliccare su qualunque link e di aprire qualunque allegato è una delle cause primarie alla base di questi episodi di Ransomware.

Se dovessi stilare una lista dei CATTIVI per la Sicurezza Informatica, metterei certamente assieme ai criminali informatici anche gli "Utonti" che - con il loro comportamento sconsiderato - fanno sì che questi episodi si possano verificare.

Non tutto ciò che viene fatto per la Security è realmente utile

All'interno dell'Azienda adottiamo gli Standard, seguiamo le Best Practice, ci dotiamo dei migliori strumenti di Cyber Security, ma...

Come se non bastasse, spesso quello che si fa non è quello che si dovrebbe fare:

...ma la Lista di Babbo Natale è al SICURO dal RANSOMWARE ?

Sì, ve lo posso confermare.

Sono stato nell'ufficio di Babbo Natale a Rovaniemi, in Finlandia:

Mi ha detto che conserva una copia di backup cartacea della famosa Lista, avvolta su un grande rotolo:

Mi ha detto anche di non sottovalutare le capacità di Cyber Security degli Elfi, potenziate anche dalla raffinatissima Intelligence che viene da sempre utilizzata per discriminare i Buoni dai Cattivi:

Buon Natale a tutti dal sempre vostro,
Autostoppista Cyber Galattico.

Ti è piaciuto ? Dai il tuo voto !

2 pensieri su “Buoni e Cattivi

  1. Andrea Guglielmi

    Complimenti Franco per come affronti questi temi, così ostici, in modo semplice e "naturale".
    Grazie
    Andrea

    Rispondi

Rispondi a Andrea Guglielmi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.