Vai al contenuto

Se il CLOUD fosse un’automobile…

Eccoci qua...
Siamo entrati nel CLOUD e la prima cosa che scopriamo è che ci sono diversi tipi di CLOUD.

Come orientarsi ?

Dobbiamo innanzitutto scegliere quale Modello di Servizio adottare per la nostra Azienda e siamo un po' perplessi davanti a quelle sigle (SaaS, PaaS, IaaS).
Abbiamo con noi due PREZIOSI documenti del NIST (SP 800-146 e SP 500-291) con l'aiuto dei quali cerchiamo di capire esattamente di cosa si tratta, ma gli schemi riportati nei documenti e le numerose pagine di descrizioni tecniche sono un po' difficili da digerire, anche per noi tecnici...

Ci stiamo rimuginando da un po', quando al più "sveglio" tra noi viene una geniale intuizione:
«...e se fosse un'AUTOMOBILE ? »
«il CLOUD una AUTOMOBILE ? »
«Ma cosa stai dicendo ? »

«Sì... se invece di risolvere i problemi dei Sistemi Informativi dell'Azienda con il CLOUD dovessimo affrontare il problema degli spostamenti di lavoro delle persone con le auto ? »
«...anche in questo caso saremmo di fronte a diverse possibilità (utilizzo di auto di proprietà, auto Aziendali in leasing, auto a noleggio, taxi)...»

«Guardate questo schema...»

«Sì, la similitudine è efficace !»
«Penso che potremmo utilizzare questo schema anche per spiegare la cosa al Direttore...»

«...e per la modalità di implementazione ? (Private / Community / Public / Hybrid) come facciamo ?»

«Beh, anche qui possono esserci delle similitudini, ad esempio:

«Ok, ma come definiresti allora "Hybrid CLOUD" ? »

«Ah, mi spiace ma CI RINUNCIO !! »

Ti è piaciuto ? Dai il tuo voto !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.